BEETHOVEN - The Late String Quartets • Quartetto Italiano - Bongiovanni Musica
BEETHOVEN - The Late String Quartets • Quartetto Italiano - Bongiovanni Musica

BEETHOVEN - The Late String Quartets • Quartetto Italiano

Regular price €35,90 Save Liquid error (product-template line 131): Computation results in '-Infinity'%
/
Tax included. Shipping calculated at checkout.

BEETHOVEN - GLI ULTIMI QUARTETTI

  • Quartetto per archi n. 12 in mi bemolle maggiore, op. 127
  • Quartetto per archi n. 14 in do diesis minore, op. 131
  • Quartetto per archi n. 13 in si bemolle maggiore, op. 130
  • Quartetto per archi n. 16 in fa maggiore, op. 135
  • Quartetto per archi n. 15 in la minore "Heiliger Dankgesang", op. 132
  • Grosse Fuge per quartetto d'archi in si bemolle maggiore op. 133

QUARTETTO ITALIANO



"Beethoven ha composto la musica presente in questa registrazione quando era già quasi completamente sordo. Forse è stata appunto la sordità a liberarlo dai limiti dell'udito, e ciò potrebbe avrebbe determinato una maggiore interiorità e, forse, una maggiore capacità inventiva. Qualunque sia la causa, questi ultimi lavori sono di un'intimità irresistibile, pieni di nostalgia, di colori marroni e di luce autunnale dorata - e presentano anche una notevole invenzione formale (non conosciamo nessun quartetto d'archi con sette movimenti intrecciati prima di questo op. 131). E se siamo d'accordo con Spengler nel dire che “le arti dell'occidente hanno raggiunto il loro apice nella musica da camera” dobbiamo anche essere d'accordo con lui sul fatto che questi ultimi quartetti d'archi di Beethoven erano in realtà “l'ultima, solare e autunnale espressione completa del grande stile dell’anima occidentale ”."


“Originariamente pubblicate su LP alla fine degli anni ’60, le leggendarie registrazioni del Quartetto Italiano degli Ultimi Quartetti d’Archi di Beethoven occupavano un posto di prestigio nel catalogo Philips e garantivano la riedizione in CD per la loro qualità tecnica, la chiarezza intellettuale e la profondità espressiva. Tutti i seri quartetti d'archi aspirano a suonare queste opere monumentali, che si sono dimostrate più significative di qualsiasi altra nel loro genere; è giusto dire che i quartetti, in genere, desiderano che le loro esibizioni possano almeno essere uguali a quelle del Quartetto Italiano, sia in termini di resistenza che di musicalità.”