STECCANELLA - Montserrat Caballé • Ultimo soprano assoluto

STECCANELLA - Montserrat Caballé • Ultimo soprano assoluto

Prezzo regolare €25,00 Salva Liquid error (product-template line 131): Computation results in '-Infinity'%
/
IVA inclusa. Le spese di spedizione vengono calcolate alla cassa.

STECCANELLA - Montserrat Caballé • Ultimo soprano assoluto

Ritratto del soprano Montserrat Caballé di Davide Steccanella con interviste e cronologia. 

Montserrat Caballé appartiene a quella invero sparuta categoria dei "fuoriclasse" del canto, in grado, cioè, di aggiungere la propria personale "firma" di eccellenza ai capolavori “altrui". Il fatto che in oltre 50 anni di carriera abbia voluto cantare praticamente l'intero repertorio sopranile (dal '700 ai giorni nostri) dimostra, meglio di ogni altro dato, il fatto che prima ancora che ad una grandissima cantante ci si trovi di fronte soprattutto e principalmente ad una musicista appassionata e "curiosa" come pochi altri, esattamente come musicista appassionata e "curiosa" come pochi altri, era stata, prima di lei, Maria Callas.
La cronologia riportata al capitolo IV rende ragione di questo straordinario "eclettismo" di stili e di autori da cui, appunto, la definizione di: "soprano assoluto".

Dall'indice: L'ultimo soprano assoluto • Interviste al soprano • Schede monografiche per autore e per stili • Cronologia • Recensioni critiche delle esecuzioni • Discografia "ufficiale" e pirata • La rimpatriata...impossibile • Note Bibliografiche

 


"Steccanella ripercorre la carriera di Montserrat Caballé dall’esordio a Basilea nel 1956 con la Bohéme sino alle trionfali apparizioni del 2007 a Vienna, nella Fille du Régiment, accanto a due acclamati divi odierni come Natalie Dessay e Juan Diego Flórez. Cinquant’anni di carriera artistica documentati da una ricchissima cronologia, dalla discografia ufficiale e pirata, spezzoni d’interviste, molte foto (bellissime) e ricordi personali. (...) Il libro offre molti spunti di riflessione, ad esempio quando leggiamo che il debutto italiano del soprano fu rimandato, pensate un po’, perché l’opera di Manuel De Falla, La Vida Breve, in programma a Firenze, cadde sotto la scure dei tagli alla cultura e fu cancellata dal cartellone. Sorprende anche che Montserrat Caballé, ritenuta non certo a torto somma belcantista, consideri Richard Strauss il suo compositore preferito. (...) Il libro è molto ben riuscito, la scrittura non è appesantita dall’abuso di tecnicismi e scorre facilmente; unico difetto qualche refuso di troppo, ma anche in questo caso mi sento di poter reclamare per l’Autore la presunzione d’innocenza."

Copertina flessibile, 273 pagine